Donne in sciopero

Argomentazioni a favore dello sciopero delle donne*

La parità dei sessi avanza con molta fatica. Sebbene sia sancita nella Costituzione sin dal 1981, nella realtà quotidiana delle donne le cose vanno diversamente. È ora di fare un importante passo in avanti. Dato che finora siamo state inascoltate, ora daremo voce alle nostre rivendicazioni scioperando!

Ci stanno rubando il nostro salario e il nostro tempo.
Veniamo derubate del nostro salario e del nostro tempo. Nel mondo del lavoro percepiamo salari inferiori. Inoltre, il lavoro che svolgiamo a casa non viene considerato come lavoro, passa inosservato e non viene valorizzato. Le conseguenze: sovraccarico, redditi miseri e rendite basse.
Questa situazione sta peggiorando.
Perché la politica risparmia a nostre spese – ad esempio nella spesa pubblica per le offerte di assistenza all’infanzia e le offerte di cura. Questo ricade su di noi donne: dobbiamo colmare le lacune, sia nel lavoro familiare svolto gratuitamente sia in qualità di collaboratrici domestiche ingaggiate con pessime condizioni.
I confini che poniamo vengono calpestati.
I confini che poniamo vengono ignorati e calpestati. A casa, nell’ambito pubblico, durante la nostra formazione oppure durante l’attività professionale: siccome siamo donne, subiamo violenza sessuale e sessista. L’opinione pubblica spesso non ci prende sul serio.
Al tal proposito diciamo: STOP!
Il 14 giugno 2019 ci uniremo, sciopereremo a casa e sul posto di lavoro e scenderemo insieme in strada rivendicando con più determinazione che mai: parità dei sessi ora e ovunque!
Sto diventando rumoroso!
Precedente
Successivo

Argomentazioni

a favore dello sciopero delle donne*

La parità dei sessi avanza con molta fatica. Sebbene sia sancita nella Costituzione sin dal 1981, nella realtà quotidiana delle donne le cose vanno diversamente. È ora di fare un importante passo in avanti. Dato che finora siamo state inascoltate, ora daremo voce alle nostre rivendicazioni scioperando!

Ci stanno rubando il nostro salario e il nostro tempo.
Veniamo derubate del nostro salario e del nostro tempo. Nel mondo del lavoro percepiamo salari inferiori. Inoltre, il lavoro che svolgiamo a casa non viene considerato come lavoro, passa inosservato e non viene valorizzato. Le conseguenze: sovraccarico, redditi miseri e rendite basse.
Questa situazione sta peggiorando.
Perché la politica risparmia a nostre spese – ad esempio nella spesa pubblica per le offerte di assistenza all’infanzia e le offerte di cura. Questo ricade su di noi donne: dobbiamo colmare le lacune, sia nel lavoro familiare svolto gratuitamente sia in qualità di collaboratrici domestiche ingaggiate con pessime condizioni.
I confini che poniamo vengono calpestati.
I confini che poniamo vengono ignorati e calpestati. A casa, nell’ambito pubblico, durante la nostra formazione oppure durante l’attività professionale: siccome siamo donne, subiamo violenza sessuale e sessista. L’opinione pubblica spesso non ci prende sul serio.
Al tal proposito diciamo: STOP!
Il 14 giugno 2019 ci uniremo, sciopereremo a casa e sul posto di lavoro e scenderemo insieme in strada rivendicando con più determinazione che mai: parità dei sessi ora e ovunque!
Sto diventando rumoroso!
Precedente
Successivo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Chiare rivendicazioni

I motivi per scioperare sono molti.
E altrettanto vari quanto le rivendicazioni.

L’Unione sindacale svizzera USS ha formulato le rivendicazioni concrete per quanto riguarda il mondo del lavoro.

> Le rivendicazioni sindacali (PDF)

Le donne di tutta la Svizzera hanno chiesto uno sciopero in occasione di una grande assemblea tenutasi a Bienne il 10 marzo.

> Bozza in formato PDF …

I comitati nella Svizzera romanda hanno pubblicato all’inizio dell’anno un manifesto con 19 punti.

> Al manifesto (PDF)

Scioperare conviene.

Lasciatevi ispirare e motivare da questa piccola lezione di storia del femminismo. Ecco alcuni scioperi delle donne.

sciopero delle donne 1991
Wikimedia Commons / di Comet Photo AG (Zürich) – Questa immagine proviene dalla raccolta della biblioteca del Politecnico di Zurigo. Licenza: CC BY-SA 4.0
Questo è il sito web dei sindacati per lo sciopero delle donne* del 14 giugno 2019.
Fatto a mano con ♥ dal team online dell’USS - www.uss.ch